Istituto Don Baldo Roma
Istituto Don Baldo Roma

AGGIORNAMENTO E FORMAZIONE
Anno scolasttico 2018/2019

Formazione docenti 2018/2019: La relazione educativa a scuola

TITOLO DEL MODULO OBIETTIVI E CONTENUTI RELATORE DATA & ORARI
1 La regolazione emotiva nella gestione della classe Obiettivi:
1. Informare circa le dimensioni cruciali di regolazione emotiva negli insegnanti e negli studenti nella gestione della classe
2. Individuare e sostenere strategie di regolazione emotiva nei componenti della comunità docente per migliorare la gestione della classe

Contenuti :
La regolazione emotiva negli alunni e negli insegnanti.
Individuazione di strategie e di interventi nella regolazione emotiva degli studenti
Simona De Stasio

Ilaria Buonomo
Mercoledì 5 Settembre
8.30 – 13.30
(5 ore)
2 Tecniche di cooperazione e altre buone pratiche

2.1 “La routine di classe quale strategia per gettare le basi per una futura convivenza civile e democratica”

2.2 Adaptive Leadership & Emotional Intelligence
Obiettivo:
Far conoscere “ la routine di classe” quale strategia per la gestione delle complessità Contenuti:
-Guidare i corsisti alla costruzione delle routine di classe per la scuola infanzia, per la scuola primaria, per la scuola media. Condivisione dei lavori svolti.
-Alunni con D.S.A. : cosa osservare per l’individuazione precoce degli allievi con D.S.A. nella scuola infanzia e nella scuola primaria.
-Alunni con D.S.A.: cosa osservare nella scuola media per individuare eventuali alunni con D.S.A.. non ancora diagnosticati.

Obiettivo:
Stimolare negli ascoltatori pensiero critico e creativo in relazione al fare scuola nel mettersi in gioco come leaders e come followers all’interno di contesti educativi (Attività di gruppo STEAM nell'uso di Strawbees).
Contenuti:
L'intervento volge lo sguardo ad una teoria accademica di leadership chiamata Adaptive Leadership in congiunzione a concetti e pratiche di Emotional Intelligence applicate al mondo della scuola.
Antonella Attilia

Michael Cascianelli
Giovedì 6 Settembre
13.30 – 16-30
(3 ore)

Giovedì 6 Settembre
16.30 – 18.30
(2 ore)
3. La pratica della Mindfulness e la gestione della classe

3.1 Introduzione alla Mindfulness

3.2 Mindfulness per bambini e adolescenti

3.3 La Mindfulness in classe
Obiettivo comune:
Conoscere la Mindfulness per poterla trasmettere
Contenuti 1
Che cos’è la Mindfulness:
- Definizione
- Storia
- Mindfulness come processo
- Mindfulness come atteggiamento
- Tipi di pratiche per adulti

Obiettivo:
Conoscere le pratiche per bambini e adolescenti
Contenuti:
Applicazione della Mindfulness per bambini e adolescenti - Eesistenza di vari protocolli
- Le pratiche e gli esercizi
- Video dimostrativi

Obiettivo:
Imparare ad utilizzare la Mindfulness in classe
Contenuti
Verso il cambiamento
- Trasformarsi in un insegnante Mindful
- Strategie per trasformare la classe in unaclasse Mindful
- Cosa e come trasmettere la Mindfulness
- Esercitazione in gruppo
- Assegnazione “compiti a casa”
Santina Calì Sabato 22 Settembre
8.30 – 13,30
(5 ore)
4. Com’è andata?

4.1 Verifica

4.2 Mindfulness, accettazione e emozioni

4.3 Mindfulness e comunicazione interpersonale
Obiettivo:
Fare emergere le difficoltà incontrate e risolvere i problemi
Contenuti:
Condivisione della pratica a casa:
- Dubbi, difficoltà e eventuale risoluzione dei problemi
- Come possono i nostri ragazzi farla a casa?
- Chi coinvolgeranno e come?

Obiettivo:
Imparare a stare con quello che c’è
Contenuti:
Entrare in contatto con le emozioni:
- La teoria delle emozioni, come trasmetterla
- La gestione della noia, dell’impazienza, dell’urgenza ad agire
- Corpo in movimento e corpo a riposo

Obiettivo:
Creare e mantenere un ambiente sicuro
Contenuti:
Comunicazione tra pari
- Definizione e assertività
- Comportamento passivo, aggressivo e assertivo
- Comprensione e compassione
Emiliano Lambiase Sabato 13 Ottobre
8.30 – 13.30
(5 ore)
Mercoledì 5 Settembre
8.30 – 13.30
(5 ore)
TITOLO DEL MODULO 1 La regolazione emotiva nella gestione della classe
OBIETTIVI E CONTENUTI Obiettivi:
1. Informare circa le dimensioni cruciali di regolazione emotiva negli insegnanti e negli studenti nella gestione della classe
2. Individuare e sostenere strategie di regolazione emotiva nei componenti della comunità docente per migliorare la gestione della classe

Contenuti :
La regolazione emotiva negli alunni e negli insegnanti.
Individuazione di strategie e di interventi nella regolazione emotiva degli studenti
RELATORE Simona De Stasio

Ilaria Buonomo
Giovedì 6 Settembre
13.30 – 16-30
(3 ore)

Giovedì 6 Settembre
16.30 – 18.30
(2 ore)
TITOLO DEL MODULO 2 Tecniche di cooperazione e altre buone pratiche

2.1 “La routine di classe quale strategia per gettare le basi per una futura convivenza civile e democratica”

2.2 Adaptive Leadership & Emotional Intelligence
OBIETTIVI E CONTENUTI Obiettivo:
Far conoscere “ la routine di classe” quale strategia per la gestione delle complessità Contenuti:
-Guidare i corsisti alla costruzione delle routine di classe per la scuola infanzia, per la scuola primaria, per la scuola media. Condivisione dei lavori svolti.
-Alunni con D.S.A. : cosa osservare per l’individuazione precoce degli allievi con D.S.A. nella scuola infanzia e nella scuola primaria.
-Alunni con D.S.A.: cosa osservare nella scuola media per individuare eventuali alunni con D.S.A.. non ancora diagnosticati.

Obiettivo:
Stimolare negli ascoltatori pensiero critico e creativo in relazione al fare scuola nel mettersi in gioco come leaders e come followers all’interno di contesti educativi (Attività di gruppo STEAM nell'uso di Strawbees).
Contenuti:
L'intervento volge lo sguardo ad una teoria accademica di leadership chiamata Adaptive Leadership in congiunzione a concetti e pratiche di Emotional Intelligence applicate al mondo della scuola.
RELATORE Antonella Attilia

Michael Cascianelli
Sabato 22 Settembre
8.30 – 13,30
(5 ore)
TITOLO DEL MODULO 3. La pratica della Mindfulness e la gestione della classe

3.1 Introduzione alla Mindfulness

3.2 Mindfulness per bambini e adolescenti

3.3 La Mindfulness in classe
OBIETTIVI E CONTENUTI Obiettivo comune:
Conoscere la Mindfulness per poterla trasmettere
Contenuti 1
Che cos’è la Mindfulness:
- Definizione
- Storia
- Mindfulness come processo
- Mindfulness come atteggiamento
- Tipi di pratiche per adulti

Obiettivo:
Conoscere le pratiche per bambini e adolescenti
Contenuti:
Applicazione della Mindfulness per bambini e adolescenti - Eesistenza di vari protocolli
- Le pratiche e gli esercizi
- Video dimostrativi

Obiettivo:
Imparare ad utilizzare la Mindfulness in classe
Contenuti
Verso il cambiamento
- Trasformarsi in un insegnante Mindful
- Strategie per trasformare la classe in unaclasse Mindful
- Cosa e come trasmettere la Mindfulness
- Esercitazione in gruppo
- Assegnazione “compiti a casa”
RELATORE Santina Calì
Sabato 13 Ottobre
8.30 – 13.30
(5 ore)
TITOLO DEL MODULO 4. Com’è andata?

4.1 Verifica

4.2 Mindfulness, accettazione e emozioni

4.3 Mindfulness e comunicazione interpersonale
OBIETTIVI E CONTENUTI Obiettivo:
Fare emergere le difficoltà incontrate e risolvere i problemi
Contenuti:
Condivisione della pratica a casa:
- Dubbi, difficoltà e eventuale risoluzione dei problemi
- Come possono i nostri ragazzi farla a casa?
- Chi coinvolgeranno e come?

Obiettivo:
Imparare a stare con quello che c’è
Contenuti:
Entrare in contatto con le emozioni:
- La teoria delle emozioni, come trasmetterla
- La gestione della noia, dell’impazienza, dell’urgenza ad agire
- Corpo in movimento e corpo a riposo

Obiettivo:
Creare e mantenere un ambiente sicuro
Contenuti:
Comunicazione tra pari
- Definizione e assertività
- Comportamento passivo, aggressivo e assertivo
- Comprensione e compassione
RELATORE Emiliano Lambiase

Sede: Istituto Don Baldo